giovedì 20 agosto 2015

RISTRUTTURARE IL PAVIMENTO SENZA SOSTITUIRLO TUTTO #1

Ciao a tutti, quest'estate mi è capitato di parlare con una coppia che aveva da poco comprato un nuovo appartamento e avevano un problema con il pavimento!
Mi hanno spiegato che il pavimento in gres porcellanato bianco 30x30 cm è in realtà in buone condizioni, l'unica cosa è che all'ingresso/soggiorno alcune mattonelle sono rotte e, non avendo modo di trovare mattonelle uguali, non sapevano che fare. Esclusa l'ipotesi di sostituirlo tutto in quanto molto costoso...mi è venuta la prima idea....

Creare un "tappeto" inserendo le PIASTRELLE IDRAULICHE!

http://le-sojorner.tumblr.com/post/54384452935/tiled-floor
Sono dette anche cementine e  venivano utilizzate molto in europa dalla seconda metà del XIX secolo agli anni '60 tornando di gran moda in questo periodo con una riscoperta del vintage (carte da parati, decorazioni, pavimenti).
La comodità è che si può giocare con diversi formati, diversi colori e ho trovato un sito di una ditta che vi fa scegliere il motivo, i colori e vi visualizza il risultato! questo è il link se volete vi potete divertire a fare diversi tipi di pavimenti..io da quando l'ho cliccato non sto facendo altro :)
http://www.cementinedemosaica.it/qualita.php
In commercio si trovano anche dei mosaici idraulici d'imitazione quindi non realizzati in cemento e non da sottoporre a impermeabilizzazione o ad altri tipi di accorgimenti per non far spegnere i colori, ma in gres porcellanato di più facile manutenzione (mi sembra utilizzato anche nelle foto qui pubblicate).
Lo producono molte ditte, anche perché, come detto precedentemente, il vintage è tornato di moda, da Bertolani Pavimenti alla collezione Inside di Ceramica Fioranese solo per citarne alcuni.
Ho trovato altre immagini che mi ispirano e non vedo l'ora di fare qualche progettino per poterle utilizzare.

http://linaostling.blogspot.se/2013/05/hemma-hos-fab-frida.html
https://www.bloglovin.com/blogs/baobab-interiors-10444517/lacloserie-cotemaisoncom-2823277279/
http://www.desiretoinspire.net/
http://www.dezeen.com/2015/08/02/renovated-barcelona-apartment-by-casa-features-vaulted-brick-ceilings-colourful-floor-tiles/
http://casinhacolorida-simone.blogspot.it/2014/06/os-pisos-sao-as-estrelas-dessas-cozinhas.html
http://www.homedit.com/a-classical-british-style-home-interior/
http://blog.couleur-carreau.com/blog/tout-sur-les-carreaux-de-ciment
come sempre spero di esservi stata d'aiuto... ci vediamo con altri post e altre immagini "dall'oblò del sottomarino"...seguitemi su instagram e/o su facebook!

sabato 1 agosto 2015

LA CASA SUL CANYON

Felicissima e onorata parlerò di questa meravigliosa casa, mostrandola per la prima volta al grande pubblico della rete. 
Ho la fortuna di conoscere i proprietari, Ron Lang e Rossana Alberico, (come anticipato due galleristi olandesi) i quali mi hanno ospitata in più occasioni e accolta con piacere per realizzare questo piccolo servizio.

Prospetto principale
Appena entrata sono stata subito avvolta da una sensazione di benessere e tranquillità; i colori , le opere d'arte, le luci, gli arredi ed infine il panorama, trasportano gli ospiti in un'altra dimensione. Nella casa del paese hanno inserito diversi pezzi della loro collezione privata rendendo l'ambiente, già architettonicamente bello, ampio e funzionale, un luogo pieno di capolavori. I proprietari sono stati abili ad unire pezzi vintage anni '50-'60, magari trovati in qualche mercatino dell'usato, con evergreen del design: Charles & Ray Eames, Pier Giacomo e Achille Castiglioni, Philippe Starck, solo per citarne alcuni.

vista dell'ingresso
Spicca sulla parete la bellissima fotografia a Pier Paolo Pasolini di Letizia Battaglia, unico arredo la poltroncina della Kartell "Louis Ghost" in policarbonato trasparente, come illuminazione una serie di paralumi in carta di riso.
Vista dell'ingresso, litografie in fondo di Dan Flavin
Il grande open space

Tavolino anni '60, poltrona "Penguin" di Theo Ruth, tavolo e sedie Vitra di Charles & Ray Eames, lampada Arco fratelli Castiglioni, madia e credenza vintage, inserite tutte in un unico ambiente a doppia altezza. Tutti gli arredi comunicano tra loro, il verde delle scale viene ripreso dalla poltrona e dai quadri. Dietro al tramezzo alto circa 1.5 m si nascone la cucina con i fuochi e il lavandino (ottima idea per nascondere il disordine di una cucina se si ha un open space!), il tutto illuminato da luce naturale che entra dalle grandi vetrate che si affacciano sul canyon.




Tavolo e sedie in formica anni '60 si inseriscono nella zona della cucina accanto alla credenza sempre vintage.


Le opere d'arte sopra la credenza sono dell'artista Tom Heerschop
La camera da letto padronale
I toni della camera da letto sono tenui come nel resto della casa, la cosa che spicca è il grande quadro sulla parete della testata del letto raffigurante la famiglia Lang di Robert Plitt, gli altri arredi a rendere l'ambiente rilassante sono: la poltroncina presa in un mercatino dell'usato, la lampada a sospensione " Castore" d'Artemide e il comodino "Componibile" della Kartell 



Il quadro su quest'altra parete è di Kees Gerritsen e riprende i colori della stanza. 
Anche la cassettiera è vintage ed è stata ridipinta di bianco 

Cassettiera camera da letto
Al primo piano troviamo una camera da letto, un piccolo bagno, e il grande studio del gallerista con affaccio su tutta la zona giorno. 
Lo studio
Lo studio
La scrivania e la panca sono stati disegnati dal monaco benedettino Don Van Der Laan, la libreria Billy di Ikea, la lampada a sospensione "Titania" di Luceplan e il bellissimo quadro sopra la libreria "Aurora" di Tim Benjamin
Dal primo piano si può ammirare anche la sorprendente collezione di vasi dei proprietari 



Le lampade a sospensione Ikea sono perfette in questo ambiente!
Fuori la piscina e la bellissima vista "sui pariti", lascio a voi ogni commento...






Il Sottomarino a Pois è stato felicissimo di realizzare questo servizio e ringrazia immensamente Rossana Alberico e Ron Lang.
Vi invito tutti a visitare la loro galleria, gestita insieme alla figlia Sara, ad Amsterdam in Laurierstraat 82 e se non riuscite ad andare personalmente a vedere le opere d'arte lì presenti, allora questo è il loro sito http://www.ronlangart.com/




Ci vediamo presto con nuovi post e nuove case!