sabato 5 dicembre 2015

IDEE PER UN NATALE FAI DA TE

Si avvicina l'8 dicembre e tutti ci stiamo preparando per addobbare le nostre case, allora ho pensato: perché non dare un pò di idee per  un Natale originale?
In parte già avevo trattato l'argomento in un altro post " Arredare casa gratis...si può!" ma altri spunti non fanno male.

Quindi ecco a voi una selezione delle cose più carine (secondo me, ovviamente) che si possono realizzare: 
8
9
a prestoooo!!! 





sabato 28 novembre 2015

UNA CASA AD AMSTERDAM

Oggi vi parlerò di una nuova casa che sorge su uno dei tanti canali nel centro di Amsterdam.


Vista dal canale
I proprietari sono una coppia olandese con due bimbe, lui avvocato e lei gallerista nonchè figlia dei proprietari della casa sul canyon, (la galleria d'arte è sempre Ron Lang Art, www.ronlangart.com)
All'interno si respira l'atmosfera tipica delle case nordiche con un tocco di design moderno. I proprietari hanno unito due abitazioni, la prima con struttura del 1600, la seconda del 1900 lasciando pavimenti, porte e infissi originali.
Appena si entra,  a sinistra,  c'è la sala da pranzo, come mostrano le finestre con vetri Tiffany, ci troviamo nella parte di casa costruita nel '900.
sala da pranzo
Arredata con un tavolo dal design scandinavo, le sedie di Gispen e naturalmente i due seggioloni stokke. Sulle pareti i bellissimi quadri della gallerista
Vista sul canale e particolare delle vetrate
Davanti a questa stanza, quindi a destra rispetto all'ingresso, la famosa chaise longue di Le Corbusier che regna in questo spazio con l'uscita verso il terrazzo.
Vista 1
Vista 2
Sulla parete spicca il quadro di Douglas Perez Castro. Il pavimento in parquet inchiodato è proprio nello stile che preferisco, nutro un amore particolare per le cose vissute, consumate dove sono visibili i segni del tempo, mentre non amo le case troppo contemporanee dove la luce non penetra nei materiali ma viene riflessa..un uso eccessivo dei materiali lucidi, laccati non è proprio quello che consiglio ai miei clienti e non è quello che ho scelto per il mio "sottomarino", ci vuole il giusto equilibrio anche in questo...ma torniamo a noi.
La prossima foto che vi mostrerò parla da sé! le porte, la stufa tutto rigorosamente del '600



Nel soggiorno un bellissimo pezzo di design made in Italy...la lampada Falkland di Bruno Munari del 1964. Il genio di Munari per la realizzazione di questa lampada si affidò ad una ditta che fabbricava calze da donna, lo stesso raccontò: Un giorno sono andato in una fabbrica di calze per vedere se mi potevano fare una lampada. Noi non facciamo lampade, mi risposero. E io: vedrete che le farete”.



Realizzata in filanca, materiale flessibile dal prezzo contenuto, e da anelli metallici. Fu la prima volta che venne attuato un trasferimento tecnologico da un settore ad un altro.
Mi sono dilungata un pò su questa lampada perché volevo scrivere di Bruno Munari, e magari ci saranno altre occasioni per parlare, raccontare di più di quest' uomo nato per inventare, creare e sperimentare.
cucina
la cameretta della primogenita
Questa cameretta si trova all'ultimo piano, come si vede dalla foto e dalla struttura in legno che incornicia il letto. Il parquet è stato ridipinto dalla proprietaria che mi ha raccontato di averlo trovato già colorato. I cuscini e gli altri complementi tutti nelle tonalità del rosa, ma non in modo eccessivo, infatti di parete colorata ce n'è una sola! 
camera da letto dei proprietari
La foto sopra il letto è di Nordine Sajot e ritrae la proprietaria. Grazie Sara per la disponibilità e per le foto!
A presto con nuove case del sottomarino!!!!!

mercoledì 4 novembre 2015

ARREDARE CASA GRATIS... SI PUO'!

Con un budget ristretto si trovano le migliori soluzioni riutilizzando oggetti destinati altrimenti alla discarica! 
Il riciclo creativo e l'handmade stanno tornando così di moda che persino Ikea aveva introdotto, già nel catalogo di due anni fa, se non erro, alcuni mobili rivestiti di tessuto e ridipinti (come per dire " se non vi piacciono più o non vi piacciono così, ecco come potete trasformarli")...in più quest'anno ha inserito tra le novità una cassetta di legno "Knagglig" (€ 7.99) che non è altro che una rivisitazione delle comuni cassette per la frutta...
Quindi se avete dei pallet o delle cassette di legno, vediamo cosa ci possiamo fare!

Trovato su elenaraleitao.com.br
Questo gastropub spagnolo "Canalla Bistro" di Valencia, come potete vedere è pieno di idee ingegnose: le casse di legno per spedizioni formano le panche e i piani d'appoggio, le cassette di legno un bellissimo controsoffitto!  sicuramente per chi ha intenzione di aprire un pub in stile industriale e con pochi soldi questo locale potrebbe essere una fonte inesauribile di ispirazione...
A seguire una serie di immagini che sicuramente vi faranno vedere le cose da un altro punto di vista.
Trovato su homedit.com

Trovato su acasadimemi.wordpress.com

Trovato su stylemepretty.com
Trovato su blogferretticasa.com
Trovato su theorangedeerblog.blogspot.it
Trovato su diyandmag.com
Trovato su blogferretticasa.com
Nel mio sottomarino ho usato le cassette di legno per riporre i giochi dei bambini.


E visto che si avvicina il natale vi mostro anche qualche idea per rendere più originali i vostri addobbi natalizi
Trovato su hometalk.com
Trovato su cdn.designrulz.com
Per vedere più esempi vi invito ad andare sul sito http://www.designrulz.com/design/2014/11/25-ideas-make-wood-pallet-christmas-tree/  
A presto con altri post e buon riciclo creativo a tutti ;)



lunedì 26 ottobre 2015

IL COLORE

Con questo cielo grigio bisogna ritrovare un pò di vivacità inserendo nelle nostre case il

C !!!

Gli architetti come possono consigliano il Bianco..che effettivamente è un colore e che consiglio anch'io.... ma a non tutti piace come soluzione, quindi usciamo dal bianco e vediamo cosa si può fare con gli altri colori, come usarli in casa e vediamo anche qualche bell'oggettino da inserire nell'ambiente per renderlo più allegro!


Trovato su blog.westelm.com
Prima regola: non usarne troppi! In quest'immagine, i colori usati sono fondamentalmente 3: il bianco, il legno noce, il blu cadetto che delimita la penisola e l'angolo cottura
quindi la seconda regola: Deve essere usato per mettere in risalto la struttura o la geometria di qualche elemento 

                         Trovato su designismine.blogspot.com
Questa soluzione mi piace moltissimo, non amo lo stile classico, anzi mi viene l'orticaria al solo pensiero di dovermi muovere in una stanza classicheggiante con mobili in stile Luigi XVI, il colore qui ha lavorato per rendere quest'ambiente più moderno! (tra l'altro sembrano proprio i colori del sottomarino ;)) 

Trovato su frenchyfancy.com
Arredi, pareti, piastrelle paraspruzzi colorati, sono tutte ottime soluzioni per dare un tocco originale alla vostra casa, ma attenzione assolutamente da evitare quelli troppo accesi per ambienti poco luminosi, tipo arancione, vermiglio, rosso pomodoro. 
   Trovato su maison-deco.com
 Trovato su gypsyyaya.com
     Trovato su mechantdesign.blogspot.fr
                 Trovato su kotipalapeli.blogspot.co.at
Trovato su jelanieshop.com

Terza regola: non tutti i colori vanno bene per tutti gli ambienti, come ho già scritto nel post sulla cameretta dei bambini, quindi fate attenzione.

Adesso invece vi mostrerò qual'è il mio colore preferito in casa...tanto per ritornare al colore del cielo...IL GRIGIO 
Quando stavo scegliendo le finiture e gli arredi per il mio "sottomarino", mi sono resa conto di avere questa predilezione...il grigio è un ottimo colore da usare sulle pareti se si vogliono appendere quadri, è molto riposante e non dà quell'effetto "abbagliante" sul quadro che si sta osservando, si presta ai contrasti con tutti i colori, si possono inserire arredi di qualsiasi tipo dal bianco al rovere al rosso al turchese. Vi mostro qualche esempio.
Trovato su bloglovin.com
 Trovato su bloglovin.com
Trovato su levis.info
Nella tavola sottostante ho voluto creare un ambiente utilizzando colori, arredi, complementi d'arredo che mi ispirano e un pò di fantasia. Ecco la prima "stanza del sottomarino"!








giovedì 10 settembre 2015

INTERNO/ESTERNO

Ho visto costruire questa casa da una posizione privilegiata, (Una foto che potrebbe far parte della sezione "dall'oblò").

vista dall'alto
La curiosità di conoscere l'architetto, i proprietari e  le soluzioni adottate all'interno di questa abitazione eclettica, mi ha spinto a chiedere se potevo intrufolarmi per fare qualche foto da mettere sul blog.
I proprietari, gentilissimi, hanno aperto le porte della loro villetta e la prima cosa che ho notato è stata la luce che inondava ogni ambiente, lo spazio ben pensato, il giardino sempre visibile dalle particolari vetrate e come ciliegina sulla torta una scala leggera, eterea....ma andiamo con ordine.

vista ingresso
Prima di entrare si percorre un vialetto e parte del giardino pieno di piante meravigliose e ben tenute,: melograno, corbezzoli, eucalipto, cipressi, hibiscus..

giardino


La composizione architettonica si basa tutta sul triangolo, come si può notare dalla vista dall'alto. Per l'esterno i colori usati sono rosa, verde e azzurro, gli infissi, anch'essi a volte triangolari,sono in alluminio di diversi colori: rosso, giallo, bianco. 

vista ingresso 
Anche all'interno continua il gioco dei colori e dei "triangoli", le controsoffittature in cartongesso riprendono il disegno dei pavimenti, un laminato che spezza delle mattonelle in ardesia che delimitano la zona ingresso e accompagnano l'ospite all'interno dell'abitazione.


Un bellissimo tavolo fratino del '500 costruito senza chiodi ma tutto ad incastro con sedie Favetta sono i protagonisti della zona pranzo.

Cucina Favetta
La cucina a penisola degli anni '90 si affaccia sul soggiorno e lascia intravedere il pozzo di luce dove è stata collocata la scala.

scala
Penso che l'architetto Fanesi nella progettazione di questa scala abbia dato il meglio di sé! E' una delle cose che ho apprezzato di più e devo dire che anche il proprietario quando me la mostrava era pieno di orgoglio, (aggiungo anche che come architetto ho invidiato Fanesi per aver trovato committenti così aperti e pieni di fiducia per le sue scelte progettuali...bravi!). Sembra quasi una scala esterna all'interno di uno stretto cortile.

scala
E adesso passiamo alle bellissime finestre con l'affaccio sul giardino, niente di strano se ci trovassimo in campagna ma questa casa è nel centro di Pescara!

panorama da qualche finestra (dall'oblò)


      
Gli arredi sono per la maggior parte su misura, armadi che diventano porte, tavoli colorati, tutto disegnato dall'architetto.



Il sottomarino è stato lieto di parlare anche di questa casa molto particolare! a presto......